Atti criminali contro la Piscina comunale di Agrigento

Il Movimento 5 Stelle di Agrigento esprime piena solidarietà ai gestori della piscina comunale di Villaseta per la gravissima situazione nella quale si sono venuti a trovare sin dalla riapertura dell’impianto sportivo.

Il fatto che la piscina in pochi mesi sia già stata oggetto di ben sei atti criminali è estremamente allarmante.

settembre16

La presenza della piscina rappresenta un importante segno di civiltà per la nostra città, migliora la qualità della vita di centinaia di cittadini. I gestori che,  con grande sacrificio ed impegno, la tengono aperta meritano tutto l’appoggio della comunità.

 

Pertanto, nel ribadire l’assoluta vicinanza a tutte le persone impegnate all’interno della piscina comunale di Villaseta, il Movimento 5 Stelle chiede alle autorità di Pubblica Sicurezza di attivare con urgenza tutti gli idonei servizi  necessari a garantire che episodi criminali come quelli sin qui avvenuti non abbiano a ripetersi.

Spread the love

Ad Agrigento ci vorrebbe un SINDACO!

Abbiamo letto con stupore la lettera del Sig.Sindaco sulle negligenze di via dei Fiumi.

Le solite promesse da politicante (“fatte salve le eventuali ulteriori azioni legali che il Comune..”) che, dopo 9 mesi di disagi, giungono per Cittadini stremati assolutamente inopportune!

Ma perché, anziché scrivere le lettere, non si mette a denunciare seduta stante? Con la lettera ha risolto forse tutto o si è “lavato” la coscienza?

Scrive all’Ati di cui lui fa parte; in pratica ha scritto a se stesso invece di sbattere i pugni! Ha paura di farsi male o di rovinarsi la manicure?

La lettera non è stata indirizzata alla Procura, nemmeno per conoscenza.

Ha abbandonato i Cittadini e, dopo nove mesi, non è riuscito a partorire una soluzione dignitosa per queste persone, senza servizio idrico nei limiti della decenza, neppure sostitutivo.

Registriamo inoltre i disagi dei Cittadini della zona di via degli Ulivi. Ancora inquinamenti? Il problema è in tutta la città a causa dell’acqua non ancora 24h su 24 e delle innumerevoli rotture?

Per comportarsi da Sindaco non basta, dato il perdurare da 9 mesi di un’emergenza igienico sanitaria che mette giornalmente in pericolo la salute (e i nervi) dei residenti, una letterina. Non è una soluzione la condivisione di responsabilità con l’azienda sanitaria e la Prefettura ma un colpevole scaricabarile.

Sindaco, si comporti da Uomo e faccia rispettare l’art 36 della Convenzione col gestore che si applica in caso di inadempienza grave del gestore, qualora vengano compromesse la continuità del servizio, l’igiene e la sicurezza pubblica, e impone persino l’intervento della Regione.

Ricordiamo al Sindaco SOPRATTUTTO che l’art 38 prevede che per gravi inadempienze il contratto può considerarsi risolto di diritto.

Sindaco, si dimostri PRIMO CITTADINO (anche se risiede in altro Comune), compia il suo dovere: faccia rispettare il contratto e i Cittadini e si guadagni il rispetto degli Agrigentini.

 

Movimento 5 stelle Agrigento, Attivisti e Portavoce

Spread the love